i simpson – il film

locandina i simpson - il film

Un film dei Simpson. Uno vero, lungo un’ora e mezza, da gustarsi in poltrona su tre metri di schermo. Dopo vent’anni di straordinari appuntamenti televisivi (che hanno cambiato non solo il concetto stesso di cartone animato ma anche di comicità, di televisione e di cultura popolare), un appuntamento cinematografico imperdibile, da leccarsi i baffi. Almeno sulla carta. Già, perché nonostante qualche battuta spassosa, alcune scene già di culto e un disegno decisamente migliore rispetto allo standard televisivo, il risultato è deludente. Non brutto, solo e semplicemente deludente.

Perché? Per una serie di ragioni. Eccole:

1 – La vicenda. Il film dei Simpson in realtà non è un vero e proprio film, bensì un lungo episodio televisivo, dal momento che la trama è poco approfondita, poco originale e non riesce a discostarsi più di tanto dalle avventure già viste sul piccolo schermo: quante volte la famiglia più gialla e stupida d’America ha dovuto salvare la propria città, Springfield, da progetti assurdi e distruttivi con metodi altrettanto astrusi e improbabili? Si pensi ad esempio alla mitica puntata doppia Chi ha ucciso Mr. Burns? o all’episodio della monorotaia. Il cinema possiede un linguaggio, degli strumenti e degli scopi – (non necessariamente migliori ma) diversi da quelli televisivi – che in questo caso sono stati scarsamente sfruttati.

2 – I personaggi tradizionali. Spero di non passare per un maniaco simpsoniano (cosa che tra l’altro sono, e pure a uno stadio avanzato) se dico che il film tradisce l’essenza della comunità springfieldiana. Essenza che può essere facilmente riassunta in una sola parola: stupidità. Nelle serie televisive tutti i personaggi dei Simpson (con la parziale eccezione della sola Lisa) sono, per un motivo o per l’altro, profondamente e inequivocabilmente stupidi. Ed è questa caratteristica a renderli irresistibilmente comici e memorabili. Nel film, invece, tutto ciò è assente. L’unico personaggio veramente stupido è Homer, di cui tutti, in modo o nell’altro, sono vittime inermi: Bart non è il solito teppista, Flanders non è il solito bigotto, Marge non è la solita madre apprensiva dalla mentalità limitata. Sono tutti personaggi più o meno ragionevoli (addirittura attenti all’ecologia, sebbene a modo loro) che devono subire lo stupido egoismo di Homer, il quale in tal modo diventa l’unico motore della vicenda. Per non dire il capro espiatorio di tutto e tutti.

3 – I personaggi nuovi. Sbiaditi. Non basta una pronuncia un po’ strana o un paio di tettone per dare spessore e comicità a tanto attese new entries. Un’occasione perduta per introdurre qualche novità interessante, da sfruttare magari anche in tv. Sarebbe forse stato meglio assegnare ruoli più approfonditi a personaggi già noti (come Lenny, Carl, Burns, Apu o Krusty). L’unico personaggio delle serie tv ad avere un po’ di importanza è Ned Flanders, il vicino di casa dei Simpson, che però, come ho già detto, non è particolarmente divertente in quanto trasformato in un banale e improbabile buon padre di famiglia, mentre le sue carattersitiche comiche tradizionali (l’estremismo cristiano, il buonismo oltre ogni ragionevole limite, una spiccata quanto autolesionistica propensione a porgere l’altra guancia) sono state presochè trascurate.

4 – Gli aspetti comici. Il film dei Simpson non è particolarmente divertente. Certo, come ho già accennato di battute e scene spassose ce ne sono (Spider-pork è già un classico, così come la scena del martello o quella di Bart che va in skateboard completamente nudo), ma in generale non è che ci sia molto di cui spanciarsi. Negli ultimi 5-6 anni abbiamo assistito a cartoni animati (Shrek, L’era glaciale, Alla ricerca di Nemo, per non parlare di Appuntamento a Belleville) ben più divertenti e innovativi. È anche strano il fatto che il film dei Simpson abbia quasi completamente rinunciato al citazionismo, che è uno dei punti di forza del programma televisivo.

La sensazione, in definitiva, è quella di un’occasione parzialmente sprecata. Il film dei Simpson non entrerà nella storia del cinema. O almeno non quanto gli episodi televisivi sono entrati in quella del piccolo schermo.

Alberto Gallo

Annunci

9 thoughts on “i simpson – il film

  1. Mi aspettavo un pò più di discussione su questo post. Personalmente mi trovi abbastanza d’accordo, quasi su tutto. Però il “film” in generale mi è piaciuto, anche se viene surclassato da alcune puntate delle vecchie serie.

  2. io sono convinta di una cosa…il film dei simpson è orribile. itanto la trama, come hai precisato tu è piatta e quasi senza senso. le battute non sono più pungenti ma farcite di stupidità (bastano infatti un paio di versi e la gente ride…e poi a me sto spider pork non è piaciuto per niente…mi fa quasi incavolare!). il film è una puntata diluita e per questo insopportabile…dove sono i simpson?!!?!? marge è un’alternativa? NO! bart è quasi intelligente…che spreco di energie questo film. d’altronde già nelle ultime stagioni i simpson stavano morendo (per le stesse motivazioni) e arrivavo a spegnere la tv a mezza puntata perchè non mi interessavano più. ricordo le vecchie puntate: la puntata del pesce d’aprile non è fantastica?!XD ecco quelli erano i simpson! e poi aggiungere i green day e farli morire per far sembrare il cartone alternativo (quando invece non lo è…) è praticamente volersi arrampicare sugli specchi. ricordate quando nelle puntate c’erano i rolling stones?XD
    ormai i simpson stanno diventando come i griffin: pesanti e sempre più monotoni!

  3. sono abbastanza d’accordo sul fatto che le ultime stagioni della serie tv siano un po’ deludenti. e anche il film, come si capirà dalla recensione, non mi ha entusiasmato.
    però tutto sommato la qualità di entrambe le cose è accettabile, seppur non eccelsa.
    ciao,
    alberto

  4. MA CHE ORRIBILE I SIMPSON SONO UNA FIGATA ASSURDA E ANCHE SE HOMER APPARE STUPIDO….BASTA VEDERE LA SCENA ORMAI FAMOSA DELLO SPIDER-PORK…,ALLA FINE DEL FILM DIVENTA UN VERO PADRE E SI PRENDE DELLE RESPONSABILITA’ 1 DI SALVARE LA CITTA’ E 2 RIAPPACIFICARSI COL FIGLIO E CON LA FAMIGLA….QUINDI NON MI SEMBRA UNA SCEMENZA COME ALCUNI DICONO.A ME E PIACIUTO E LO CONSIGLIO

  5. Semplicemente una stronzata priva di senso e fatta tanto per fare e allungare la brodaglia! Poveri Simpson! Dove sono andati a finire gli Anni ’90!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...