classifica di fine stagione / 5

melancholia

Almodóvar, Sorrentino, Allen, Cronenberg, Polanski, Wenders, Von Trier, Scorsese, Eastwood… A parte il fatto che, con l’eccezione del cineasta napoletano, questa lista di registi la si sarebbe potuta compilare anche vent’anni fa, e ciò la dice lunga sullo stato di salute del cinema “giovane”, la stagione cinematografica 2011-2012 è stata, complici anche i nomi appena elencati, una stagione ricchissima. Ricchissima di grandi ritorni, di grandi pellicole, di grandi sorprese e – non poteva essere altrimenti – pure di tonfi colossali. Dodici mesi ricchi di spunti d’interesse, inaugurati da uno dei migliori Almodóvar degli ultimi anni ed esaltati sul finale da un Cronenberg in forma e al passo coi tempi. Capolavori? Non molti, ma Melancholia rimarrà nella storia del cinema, mentre Drive e Shame potrebbero dare il via a carriere di altissimo livello. Buone notizie anche per il cinema italiano, con i Taviani premiati a Berlino e il convincente ritorno di Giordana. Su Woody Allen meglio stendere un velo pietoso, ma d’altronde non si può avere tutto.
A seguire le classifiche dei film migliori e peggiori della stagione. Come di consueto ho preso in considerazione soltanto i titoli recensiti su questo blog da settembre 2011 a oggi*: buona lettura!

pina

*** I DIECI FILM MIGLIORI DELLA STAGIONE ***
La pelle che abito
(Spagna 2011)
Carnage
(Francia/Germania/Polonia/Spagna 2011)
Drive
(Usa 2011)
Melancholia
(Danimarca/Svezia/Francia/Germania 2011)
Pina
(Germania 2011)
J. Edgar
(Usa 2011)
Shame
(Uk 2011)
The artist
(Francia 2011)
Cesare deve morire
(Italia 2012)
Cosmopolis
(Canada/Francia 2012)

shame

*** I CINQUE FILM PEGGIORI DELLA STAGIONE ***
In time
(Usa 2011)
Diaz
(Italia 2012)
To Rome with love
(Usa/Italia/Spagna 2012)
The raven
(Usa/Ungheria/Spagna 2012)
La mia vita è uno zoo
(Usa 2011)

drive

*** I CINQUE FILM PIU’ SOPRAVVALUTATI DELLA STAGIONE ***
Contagion
(Usa 2011)
Midnight in Paris
(Usa/Spagna 2011)
Paradiso amaro
(Usa 2011)
Young adult
(Usa 2012)

carnage

*** CINQUE FILM PARTICOLARI CHE MERITANO DI ESSERE VISTI ***
Super 8
(Usa 2011)
Another Earth
(Usa 2011)
Take shelter
(Usa 2011)
Mientras duermes (aka Bed time)
(Spagna 2011)
17 ragazze
(Francia 2011)

la pelle che abito

*** LE CINQUE DELUSIONI MAGGIORI DELLA STAGIONE ***
A dangerous method
(Uk/Germania/Canada 2011)
Le idi di marzo
(Usa 2011)
Hugo Cabret
(Usa 2011)
Pollo alle prugne
(Francia/Germania 2011)
The amazing Spider-Man
(Usa 2012)

cesare deve morire

*** I CINQUE TRE FILM ITALIANI MIGLIORI DELLA STAGIONE ***
This must be the place
Cesare deve morire
Romanzo di una strage
Niente da fare, non sono riuscito a trovare cinque titoli meritevoli di entrare in questa classifica. Sarà per il prossimo anno.

Alberto Gallo

* Con la parziale eccezione di The artist, che ho visto un po’ in ritardo e di cui ho parlato nel post dedicato ai premi Oscar 2011.

Annunci

8 thoughts on “classifica di fine stagione / 5

  1. La Kryptonite nella borsa è un buon film. Un gradino più sotto di Cesare deve morire e This must be the place, ma intelligente e ben scritto.
    Visto l’enorme successo di pubblico e il dibattito che ne è nato, credo che Diaz sia valido tanto quanto Romanzo di uno strage. Io l’avrei messo, in fase di classifica lo specifico filmico può anche star da parte, per una volta.

    Per il resto non sono d’accordo su molti, ma sono di più quelli che non ho visto…

    1. Purtroppo la Kryptonite non l’ho visto. Su Diaz non sono d’accordo: ne ho già sottolineato l’importanza nella recensione, ma un film deve essere ben fatto, non basta che sia importante o condivisibile negli intenti. Va bene l’etica, ma anche l’estetica conta!

  2. Tra i film italiani metterei Terraferma e anche Il mundial dimenticato, divertente mockumentary sul fantomatico mondiale di calcio disputatosi nel 1942, in piena seconda guerra mondiale, in Patagonia! Devo ancora vedere Cosmopolis, per il resto concordo abbastanza: anche io avrei messo To Rome with love tra i peggiori, mentre invece Midnight in Paris (che come sai mi era piaciuto) non tra i migliori, ma neanche tra le delusioni.
    Ciao!
    Sara

      1. vero, infatti sono riuscita a vederlo per caso a Roma, alla rassegna Bimbi Belli del cinema Nuovo Sacher (quello di Moretti per intenderci).. se ti capita non lasciartelo sfuggire! ricorda molto Forgotten silver di Peter Jackson, come idea di base.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...